Il mondo del silenzio si fa spettacolo

TERAMO – Sul palcoscenico 14 attori sordi che comunicano tramite la lingua dei segni e tramite la lettura del labiale: e’ lo spettacolo, sostenuto dalla Fondazione Tercas in scena giovedì 28 febbraio al teatro Comunale. L’Ente nazionale sordi e l’associazione culturale Il Carrozzone presentano l’atto unico dal titolo "Chi ha parlato?": i giovani artisti metteranno in scena, in chiave ironica, la vita quotidiana, i problemi di inserimento e di comunicazione di chi è affetto da sordità. Abitualmente la compagnia teatrale dell’ente sordi allestisce spettacoli in ambienti ristretti, visto che il pubblico è di norma costituito da chi è a contatto con la sordità o ne è colpito. Invece con la rappresentazione al Comunale – si legge in una nota della Fondazione Tercas – si intende far conoscere ad un pubblico più esteso le situazioni di disagio vissute da chi è sordo: per questo durante lo spettacolo si invertiranno i ruoli, i sordi diventeranno udenti e viceversa. "Lo spettacolo – dice il comunicato – diventa un momento di riflessione su quella che può essere definita una "disabilità invisibile". Il sordo infatti non è identificabile come diversamente abile se non si entra in contatto con lui. Solo interagendo con i sordi si può apprezzare la diversità come momento di arricchimento per tutti". Lo spettacolo si propone dunque di comunicare un "pezzo" di questa cultura, dando il piacere della scoperta a quanti siano lontani dal mondo silenzioso.

Leave a Comment