Salinello, si farà la rete protettiva

GIULIANOVA – Sarà rinforzata la protezione del bordo del viadotto Salinello sulla carreggiata sud dell’autostrada A14. La Società Autostrade per l’Italia ha infatti parzialmente accolto la proposta-richiesta avanzata nello scorso mese di dicembre dal coordinamento comunale di Forza Italia di Giulianova. La necessità di innalzare una rete di protezione più robusta e difficile da essere scavalcata si rendeva irrinunciabile, secondo i consiglieri azzurri, a seguito dei recenti e ormai troppo frequenti casi di suicidio che hanno resto tristemente famoso il lungo ponte autostradale. Ebbene, la Società che gestisce la rete di grande viabilità sulla dorsale adriatica ha risposto, mettendone a conoscenza anche la Provincia e il Comune di Tortoreto, che sebbene il viadotto presenti tutti i requisiti di sicurezza standard previsti e anche se, come detta l’esperienza di altre circostanze in altri territori e su altri viadotto, talvolta la presenza di barriere non impedisca la realizzazione di tragici episodi come quelli citati, un intervento ulteriore di messa in sicurezza effettuato. "Nel caso in questione – scrivono in Autostrade per l’Italia –
 procederemo tuttavia ad integrare le protezioni in atto con una recinzione sufficientemente alta, tale da non poter essere scalata, solo sulla carreggiata sud dove esiste la corsia di emergenza e quindi la possibilità di fermata per chi volesse emulare gli eventi già accaduti". Quanto ai tempi di realizzazione, la società assicura che saranno quelli "strettamente necessari per la progettazione e l’affidamento dei lavori".

Leave a Comment