TeknoElettronica, si avvicina il big-match

TERAMO – E’ una lotta contro il tempo in casa TeknoElettronica Teramo per recuperare il forte italo-argentino Juan Sebastian Guzzo. Il terzino sinistro, infortunato da oltre un mese, è destinato a saltare il big-match di sabato contro il Mezzocorona, in programma al PalaGiorgioBinchi (1 marzo, ore 18:30). Per il tecnico Trillini, se da un lato c’è l’apprensione per la soluzione Guzzo, dall’altro torna ad avere a disposizione a tempo pieno Matteo Di Marcello e Mattia Farumi (nella foto), i due nazionali azzurri rientrati dai rispettivi impegni con l’Italia Cadetti e Juniores (il primo in Egitto, dove ha difeso la porta italiana al Torneo della Confederazione Mediterranea, il secondo in Slovenia nello stage di allenamento. Al di là degli acciacchi fisici, è una squadra con il morale alto quella che sta preparando lo scontro con i trentini, primo di due appuntamenti casalinghi (il secondo è in programma sabato 8 marzo alle ore 21, contro il Bozen). Quella contro Mezzocorona è la prima gara di un trittico che nel mese di marzo metterà la TeknoElettronica, attuale capolista della serie A1 di pallamano maschile, di fronte alle altre tre formazioni della vetta della classifica (il 29 marzo c’è lo scontro diretto sl campo del Romagna Imola). Partite verità, insomma, sul futuro della squadra biancorossa. La TeknoElettronica però, vuole affrontare un impegno alla volta e questo di sabato è veramente probante: gli ospiti infatti sono squadra in rilancio, sono la squadra che ha negato ai teramani la finale della Coppa Italia a Imola, eliminandola ai rigori. Che sia poi un match di cartello della terza giornata di ritorno, lo si deduce anche dalla designazione: a dirigere l’incontro del PalaGiorgioBinchi sono stati chiamati i conversanesi Bassi e Scisci. Sono tre anni consecutivi che la coppia arbitra questo match sul terreno teramano: l’11 febbraio 2006 finiì 35-35 con roventi polemiche, il 4 novembre 2006 finì con la vittoria ospite per 28-27.

Leave a Comment