Un concorso europeo per Teramo

TERAMO – Architetti da tutta Europa per ripensare e riqualificare Teramo. E’ questa l’idea che sottintende al Concorso internazionale di progettazione “Micro spazi – Macro luoghi”, ideato e promosso dall’Assessorato all’architettura ed al Centro Storico del Comune di Teramo, ed organizzato con la collaborazione dell’Ordine degli Architetti della provincia di Teramo e dell’Istituto di Cultura urbana Tetraktis (nella foto: la presentazione del concorso avvenuta questa mattina in Municipio).
Una iniziativa ambiziosa, che si inserisce tra le attività avviate dall’Amministrazione Comunale nel programma di marketing strategico pluriennale.
Lo scopo è di raccogliere idee e proposte progettuali relative ad una serie di spazi da trasformare e migliorare. Il Centro Storico di Teramo, esteso per circa 52 ettari, è l’oggetto principale dell’intervento, che potrà essere considerato nella sua interezza ma anche in riferimento a singole parti. L’intento è di riqualiricare il cuore della città basandosi non su piccole soluzioni di arredo urbano ma individuando modelli per creare circuiti di valorizzazione di tipo storico-culturale, favorire la connessione con altre zone della città e progettare modelli di riferimento utilizzabili anche in altre aree.
Il concorso è aperto agli Architetti ed agli Ingegneri iscritti agli Albi dei rispettivi Ordini professionali italiani e della Comunità Europea.
Le richieste di iscrizione al concorso potranno essere presentate fino al 18 Aprile 2008.
Lo svolgimento del concorso è previsto in due fasi. La prima si concluderà il 30 Giugno con la individuazione di cinque gruppi prescelti per la seconda fase. La conclusione della seconda fase, con la designazione del vincitore e l’apertura della mostra dei progetti, è prevista per fine Novembre 2008.
La segreteria organizzativa è affidata all’Istituto di Cultura Urbana Tetraktis.

Leave a Comment