Il Teramo a Viterbo vuole vincere

TERAMO – Sulla campo della Viterbese alla ricerca del poker esterno. Il Teramo di Leonardi Rossi sarà di scena domani pomeriggio allo stadio Rocchi di Viterbo per fare visita alla cenerentola del girone. La formazione laziale, ultima in classifica insieme al Sansovino, vanta appena sedici punti in classifica (realizzati grazie a tre vittorie ed otto pareggi con un punto di penalizzazione all’attivo) ma è reduce dal sorprendente successo esterno centrato sul campo del Rovigo (0-3). Tra le mura amiche, la compagine viterbese non vince dallo scorso 9 dicembre quando riuscì ad imporsi per 3-2 sul Gubbio (unica affermazione casalinga stagionale). Il Teramo, dal canto suo, ha invece raccolto in esterna tre successi, altrettanti pareggi e sei sconfitte, mettendo a segno dodici reti e subendone diciassette. Lontano dal Comunale, i ragazzi di Rossi non vincono però, guardo caso, proprio dal 9 dicembre quando si imposero sul terreno di gioco del Bellaria per 2-1. Il bomber aprutino Marolda presenta così la sfida i domani: " Forse qualche settimana fa, tutti ci avrebbero dati nettamente favoriti ma ora i nostri avversari sono in ripresa, essendo riusciti ad agganciare il Sansovino. Sarà una battaglia nella quale però secondo me avremo tutte le carte in regola per avere la meglio sui laziali". Sul fronte formazione, Rossi recupera Priolo che ha scontato la squalifica, ma perde Cascone, appiedato in settimana dal giudice sportivo. Al centro della difesa, accanto a Voria, potrebbe esserci Gardella con lo stesso Priolo riproposto nuovamente a centrocampo al posto di Niscemi. Calcio d’inizio fissato per le ore 14.30 con direzione di gara affidata al signor Tasso di La Spezia. Sugli spalti sarà presente Massimo Paoloni, nelle vesti, si spera ufficiali, di nuovo presidente del Teramo calcio.

Leave a Comment