La Provincia interviene sulle aree a rischio del Tordino

TERAMO – Il programma degli interventi urgenti per il riassetto di alcune aree a rischio idrogeologico lungo il fiume Tordino è stato approvato ieri dalla giunta provinciale di Teramo. Ne da annuncio un comunicato stampa della Provincia. Le zone interessate sono quelle dei comuni di Teramo, Castellalto, Bellante, Mosciano e Giulianova. Il progetto esecutivo a cui è stato dato il via libera prevede un costo di un milione e 291 mila euro ed è finanziato con fondi ministeriali trasferiti dalla Regione alla Provincia, che è l’ente concessionario.  Il progetto prevede la realizzazione di rampe, la sistemazione di massi naturali e briglie, il tutto allo scopo di diminuire pendenze, impedire canalizzazione e,  in generale, arrestare il processo erosivo del fondo e delle sponde. “Si tratta di un progetto importante – dichiara il vice presidente della Provincia con delega ai lavori pubblici, Giulio Sottanelli – che portiamo avanti per cercare di frenare i processi erosivi del fiume con interventi di sistemazione idraulica. I lavori, svolti in regime di concessione, sono pianificati e concordati con la Regione Abruzzo e rientrano in un più ampio piano di interventi che in passato ha riguardato anche altre parti del territorio”. 

Leave a Comment