Noi ambientalisti vogliamo concorrere a soluzioni concrete

TERAMO – "Noi considerati "ambientalisti", – dice a www.emmelle.it Cludio Calisti, responsabile della sezione teramana del WWF –  siamo persone che vogliono che il loro impegno di volontariato si concretizzi attaverso una soluzione ai problemi reali. Il nostro impegno vuole rimanre distante dalle beghe politiche, per attenersi ai discorsi che puntino al raggiungimento degli obiettvi. Per questi motivi la nostra tavola rotonda si baserà su esempi possibili di comuni cha hanno saputo attuare una corretta politica nella gestione dei rifiuti. Questo sarà fatto partendo dai numeri, dai tempi, dai costi e da cosa si è fatto per aggirare gli ostacoli incontrati." La corretta gestione dei rifiuti è dunque una cosa possibile. Sarà il tema, come già accennato, di una tavola rotonda organizzata dalla sezione del WWF di Teramo prevista per domani, sabato, nella sala  della Casa del  Mutilato di Piazza Dante. Durante l’incontro saranno illustrati, nei numeri, le modalità e le problematiche superate da alcuni comuni considerati virtuosi nell’ambito della gestione dei rifiuti. In particolare le testimonanze saranno affidate a Gianluca Fioretti, sindaco di Monsano (AN), uno dei comuni che si è distinto nella raccolta differenziata, e membro dell’Associazione Comuni Virtuosi. Poi sarà la volta della provincia di Teramo, con il contributo del vicesindaco di Sant’Egidio alla Vibrata, Claudio Capoferri, e con il vicesindaco di Pineto, Robert Verrocchio. Entrambi i comuni sono tra i primi nella provincia ad essere un esempio nella corretta gestione dei rifiuti. La tavola rotonda vedrà la partecipazione dell’assessore provinciale all’ambiente Antonio Assogna, del presidente del COMIECO  Antonio Ciaffone, di Franco Gerardini, dirigente regionale del settore rifiuti e infine di Dante Caserta, presidente di WWF Abruzzo.

Leave a Comment