A Viterbo esordio amarissimo per Paoloni

TERAMO – Autore di belle prestazioni quando la crisi societaria era nel pieno, molle e senza grinta adesso che ci sono un nuovo presidente e una nuova società: è un Teramo pazzerello come il mese in cui siamo entrati, che sul campo di una Viterbese pericolante, ne prende 3-0 senza attenuanti o giustificazioni. Biancorossi pazzerelli si diceva e la conferma arriva dall’espulsione, quasi in apertura di gara, al 13′ di Mangoni "pescato" dal guardalinee in una discussione – forse con qualche colpo proibito – con l’avversario Agodirin. Con queste premesse la prova del Teramo di Rossi non poteva essere diversa. Accade infatti anche che sull’unico tiro in porta dei padroni di casa arriva la rete dell’ex Zazzetta. Gara ancor più in salita, secondo tempo che non ha acuti tranne che una bella conclusione di Marolda su un numero di Momentè, un dubbio fallo su Marolda al limite dell’area e la doppietta di Langiotti che segna due reti al 45 e al 47′, nel secondo caso con il più classico dei contropiede. Insomma, una brutta parentesi per il Teramo che ha salutato nel peggiore dei modi il nuovo presidente Massimo Paoloni, oggi in tribuna.

I risultati: in coda è bagarre, Reggiana e Bassano fanno corsa a sè

Bassano-Sansovino 1-0    
Carrarese-Bellaria 0-0
Castelnuovo-Rovigo 1-2       
Cuoiopelli-San Marino 1-0    
Giulianova-Portogruaro 1-0  
Reggiana-Gubbio 2-0       
Spal-Prato 0-0        
Viareggio-Poggibonsi 1-0     
Viterbese-Teramo 3-0
Classifica: Reggiana 57 punti; Bassano 56; Portogruaro 43; San Marino e Spal 42; Bellaria 36; Poggibonsi e Teramo 34; Viareggio e Prato 33; Gubbio 31; Cuoiopelli, Castelnuovo e Carrarese 30; Giulianova 28; Rovigo 27; Viterbese 19; Sansovino 16. Castelnuovo penalizzato di 2 punti; Cuoiopelli e Viterbese penalizzate di 1 punto. 

Leave a Comment