"Con quella delibera abbiamo fatto la cosa giusta"

L’AQUILA – "Con la direzione Sanità e l’Avvocatura regionale abbiamo valutato tutti gli aspetti legati alla deliberazione 58 del 29 gennaio scorso e i responsabili delle due strutture amministrative della Regione hanno confermato il percorso e la coerenza giuridico amministrativo che ha portato a tale decisione". Lo ha affermato il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, al termine della seduta straordinaria della Giunta regionale convocata in mattinata a Palazzo Centi all’Aquila. Il Presidente ha ribadito che "il parere dell’Avvocatura regionale del 14 dicembre 2007 è parte integrante della deliberazione" e che "nell’esame di tutta la complessa vicenda la struttura aveva concluso per la motivata positività della definizione convenzionale con Deutsche Bank". Al termine della seduta di Giunta, inoltre, i responsabili della direzione Sanità e dell’Avvocatura regionale hanno aggiunto che "i soldi non sono stati liquidati alla Deutsche Bank nonostante questa abbia un credito certificato ed accettato e le Asl che hanno aderito alla transazione, sottoscrivendola, si sono impegnate, così come prevede la delibera n. 58/2008, ad eseguire, come stanno eseguendo, i dovuti controlli sulle prestazioni rese e fatturate al fine di rilasciare la certificazione per poter provvedere al pagamento, secondo le modalità concordate con il Governo nazionale nel piano di risanamento. Tale modalità operativa è funzionale e indefettibile per il pagamento non solo di quello di cui alla delibera 58/08, ma di tutti i crediti vantati nei confronti del Sistema sanitario regionale per il 2006 e precedenti, qualunque sia il creditore interessato. Solo attraverso tale procedimento – concludono i responsabili Sanità e Avvocatura regionale – potrà avvenire la liquidazione di tutti i crediti vantati nei confronti delle Asl".

Leave a Comment