"il Partito democratico debole su Teramo"

TERAMO – Condivisione per la candidatura di Tommaso Ginoble, perplessità per quelle di supporto, con il capoluogo “scoperto” e senza rappresentanza rispetto alle proposte del centrodestra. E’ questa la posizione espressa dal consigliere provinciale Antonio Topitti in una nota in cui parla di “candidatura più forte che si poteva esprimere a livello provinciale” per quel che riguarda Ginoble. Secondo Topitti per le candiadture di supporto c’è uno sbilanciamento verso le aree costiere: “In questo modo –  dice – si concederanno margini significativi a partiti quali l’Udc e il Pdl che hanno candidato rispettivamente Lino Silvino e Paolo Tancredi che a livello locale hanno una grande forza elettorale. Manifestando un profondo rammarico per la mancata copertura con un candidato del PD espressione di questi territori, si ritiene di concedere un forte vantaggio agli avversari. Essendo Teramo capoluogo amministrata dal centrodestra – sostiene Topitti –  è legittimo ritenere che proprio qui si gioca la partita fra i due schieramenti politici a livello regionale”.

Leave a Comment