Muore nel sonno giovane centralinista

TERAMO – Non si è svegliato questa mattina, di buon’ora com’era solito fare. E’ passato dal sonno alla morte, si spera nella maniera più indolore possibile, stroncato da un infarto. Alvaro Di Felice aveva 41 anni e lavorava al centralino dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise "G. Caporale", a Teramo. Ad accorgersi del decesso del giovane è stato un nipote allarmato perchè non era rintracciabile al telefono: lo hanno trovato privo di vita nel letto della sua abitazione, nella frazione Bascianella alle porte di Colledara, dove viveva con gli anziani genitori. Sul posto è intervenuto il personale del 118 con un’ambulanza ma nulla è stato possibile fare per salvare la vita del giovane centralinista. La notizia ha gettato nello sconforto l’intero istituto ma anche chi con l’istituto ha rapporti ed era abituato a sentire la sua voce cortese accoglierti all’alto capo del telefono. Persona dalle spiccate doti umane, era sempre disponibile in famiglia come sul posto di lavoro e con gli amici, caratteristiche che ne facevano una persona speciale, purtroppo strappata troppo presto agli affetti e alle amicizie. Parenti e amici hanno cominciato un lungo pellegrinaggio verso l’abitazione dove è stata allestita la camera ardente. I funerali saranno celebrati domani, venerdì, alle 14.30 nella chiesa parrocchiale.

Leave a Comment