Una delegazione municipale teramana a Rishon Le Zion

TERAMO – Finora il gemellaggio con la città israeliana di Rishon Le Zion è stato registrato da opinione pubblica ed amministratori teramani come poco più che un dato statistico. Nulla, o quasi, si sa della città confinante con Tel Aviv; nessuna informazione rimbalza a proposito di contatti commerciali, turistici, scolastici, tipici dei gemellaggi. Sarà per questo che il Comitato per le Relazioni internazionali del Comune ha deciso di raccogliere l’invito giunto da Israele ed invia due delegati, la prossima settimana, ad incontrare e conoscere meglio quella realtà. Saranno i consiglieri Giuliano Gambacorta e Guido Campana a prendere il volo, mercoledi prossimo 12 Marzo, per uno dei territori più caldi della Terra; incontreranno il Sindaco di Rishon Le Zion (a capo della città dal 1983!) , amministratori ma anche rappresentanti di altre città gemellate con la ospite. Visite guidate, pranzi e cene di gala faranno da contorno da una serie di incontri ufficiali con le autorità locali ma anche con esperti di tematiche d’attualità.
Il Sindaco Chiodi, dal canto suo, invierà tramite i due rappresentanti un messaggio al collega israeliano, esortandolo a stringere i rapporti e ad intensificare le relazioni sociali, culturali ed economiche. E tanto per cominciare il Comitato per le Relazioni Internazionali sottoporrà agli israeliani una serie di progetti europei ai quali sta mettendo mano, invitando gli interlocutori a coinvolgersi.
Anche il Vescovo Secchia dovrebbe inviare un suo messaggio ai cugini israeliani, per mano stavolta del fidato Guido Campana.
Sì, forse le cose con Rishon Le Zion potrebbero far registrare una svolta.

Leave a Comment