Evitano che si butti dal ponte

TERAMO – Hanno salvato con grande prontezza di spirito un sessantenne che voleva lanciarsi dal ponte di San Gabriele. Sono stati due pioliziotti della squadra volante della questura di Teramo, che sono intervenuti ieri mattina alle 8 nei pressi dell’hotel Michelangelo per agganciare letteralmente per la cinta dei pantaloni un uomo di Teramo che era lì lì per buttarsi di sotto. L’uomo urlava e piangeva ed era aggrappato alla ringhiera con una mano e metà del corpo protesa verso il vuoto. La situazione è sembrata dunque disperata per i poliziotti che hanno provato ad avviare un’opera di convincimento con il sessantenne, che è apparso però restio ad accogliere il tentativo degli agenti. Non è così rimasto altro da fare che saltargli addosso e afferrarlo non senza difficoltà per un piede e per la cintura. Anzi, lo sforzo è stato tale, anche in considerazione del peso dell’uomo, che uno dei poliziotti ha subito anche un forte stiramento dei muscoli del collo nella tensione dell’intervento. Il salvataggio è però riuscito e l’uomo è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale Mazzini dove è stato assistito dai sanitari. Sembra che volesse mettere in atto il suicidio (e non sarebbe stata la prima volta9 perchè oppresso dalla sua grave situazione economica.

Leave a Comment