Rifiuti: Canzio insiste su La Torre

TERAMO – Sulla questione dei rifiuti gli interventi “a sproposito dei vari nemici degli interessi della Città di Teramo” sono troppi, secondo una nota del coordinatore della Lista civica di Teramo “Al Centro con Chiodi”, Roberto Canzio. Gli assessori Caramanico e Assogna e il dirigente regionale Gerardini fino a qualche settimana fa continuavano, per Canzio, ad annunciare soluzioni immediate al problema rifiuti con l’apertura della discarica di Sant’Omero, Tortoreto, Atri, Irgine, Bellante, Corazzano ed altre, mentre “oggi organizzano convegni attraverso i quali si può prendere atto del loro fallimento”. Canzio ricorda la bocciatura da parte del Ministero, del nuovo Piano Regionale dei Rifiuti e stigmatizza un video in cui, nel ricostruire le vicende della discarica “La Torre”, non sarebbero mai citati il sindaco Sperandio e la sua coalizione di centro sinistra, pur coinvolti nella gestione della discarica. E a proposito di quest’ultima Canzio ricorda ai teramani che la soluzione per l’ampliamento è stata trovata “da chi ha preferito lavorare” nel loro interesse.

Leave a Comment