Sul piano sanitario interviene la minoranza di Giulianova

TERAMO – I consiglieri di minoranza del Comune di Giulianova propongono sul piano sanitario regionale, che avrebbe  penalizzato oltre che l’intera provincia in particolare l’ospedale e la città di Giulianova, un ordine del giorno al Consiglio. Nel documento esprimono sconcerto per le modalità con le quali il Piano è stato approvato e per la sostanza del documento. Specificano che l’approvazione del piano è avvenuta nel corso di una seduta notturna durante la quale il dibattito è stato praticamente mortificato; c’è stata la bocciatura totale di tutti gli emendamenti a favore dell’ospedale giuliese; il nuovo piano sanitario non risponde alle esigenze espresse e manifestate da un comparto tanto importante – in termini sociali ed economici – e pone le basi per un   preoccupante depauperamento del nosocomio cittadino in termini di erogazione dei servizi, qualità degli stessi, funzionalità del presidio stesso. L’ordine del giorno chiede di individuare le forme che possono consentire una rivisitazione del piano sanitario, in maniera da poter accogliere, sia in fase di discussione che in quella di voto, le istanze diffuse ed unanimi – sia a livello istituzionale sia per quanto concerne la pubblica opinione – che emergono dal territorio giuliese e provinciale. 

Leave a Comment