Facevano prostituire due connazionali, arrestati

TERAMO – Tre rumeni residenti ad Alba Adriatica, tutti ventenni, sono stati arrestati nel corso di una operazione contro lo sfruttamento della prostituzione condotta congiuntamente dagli agenti della squadra mobile della questura e del reparto operativo del comando provinciale dei carabinieri di Teramo. I tre sono stati arrestati nella flagranza di reato la scorsa notte, proprio mentre accompagnavano lungo la strada provinciale numero 1, Bonifica del Tronto, due giovani connazionali. Uno dei tre alla vista delle forze dell’ordine ha cercato la fuga, ruscendovi per breve tempo perchè a distanza di poco è stato individuato e bloccato in una zona vicina. Nel corso della perquisizione dell’abitazione dove i cinque – i tre arrestati e le due prostitute – vivono, sono stati sequestrati 9.000 euro in contanti. Sono in corso accertamenti per individuare eventuali altri componenti della piccola organizzazione, mentre le donne – vittime e testimoni nell’indagine – sono a disposizione del magistrato per gli approfondimenti del caso. I tre, accusati di concorso in favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, sono stati rinchiusi nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato.

Leave a Comment