Anziana raggirata e derubata di 9.600 euro

TERAMO – Una settantaseienne truffata di quasi 10.000 euro e due pescaresi denunciati per truffa. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Teramo sono arrivati alla soluzione dell’indagine scattata alla fine dello scorso mese di gennaio, quando una anziana teramana era stata raggirata con il solito trucco della finta donazione di un defunto benefattore, riconoscente con un medico di Teramo. A raggirarla, secondo la descrizione dell’anziana, che era stata convinta a prelevare 9.600 euro dal suo libretto di deposito alla filiale del Monte dei Paschi di Siena, due uomini, uno spacciatosi per figlio del benefattore, l’altro per medico pediatra del posto. Con la convinzione di dover prestare quella somma per permettere il perfezionamento dell’atto notarile e incaricata di acquistare la famigerata marca da bollo dal tabaccaio, in modo da farla scendere dalla macchina, la donna è rimasta truffata ed è stata derubata dalla ingente somma. Adesso i carabinieri hanno identificato nei due pescaresi, di 30 e 50 anni, i due autori della truffa.

Leave a Comment