PD: Chiodi magnifica i dati dell’indagine

TERAMO – “Sarebbe stato necessario chiedere, non tanto quanto la città ami il suo sindaco,  ma quali sono le priorità dei cittadini che abitano i quartieri ed ancor più le frazioni che sono sì visitate dalla giunta itinerante ma che sono in attesa, per la maggior parte, della soluzione dei problemi. Sarebbe stato corretto dire agli intervistati, prima di chiedere una valutazione dell’operato del Sindaco e della sua Giunta, che fino ad oggi questa Amministrazione  sta realizzando solo ed esclusivamente le opere progettate e messe in cantiere  dall’Amministrazione Sperandio, dallo Stadio  al Centro Commerciale,  dal PRG,  alla strada per l’Università all’ipogeo di piazza Garibaldi”. E’ la sintesi di un comunicato stampa del gruppo consiliare del PD al Comune di Teramo che attacca la “magnificazione” degli esiti dell’indagine sull’attività dell’amministrazione comunale (il fatto risale ad alcuni giorni fa). Il PD attacca anche il metodo: “Non è dato sapere  in che modo sono state poste le domande. Un’indagine  accorta e rigorosa  deve riportare esattamente che cosa è stato chiesto all’intervistato, altrimenti la risposta è insignificante” sostiene il gruppo consiliare, che critica nel dettaglio i contenuti dell’indagine e si domanda perché invece alla cittadinanza non siano stati rivolti altri quesiti (per esempio “se la città  ritiene  accettabili le spese che l’Amministrazione sostiene per  reclamizzare se stessa”).

Leave a Comment