Protesta in Consiglio provinciale da parte dei sindacati

TERAMO – I sindacati Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil hanno occupato pacificamente, stamani, durante i lavori del consiglio provinciale di Teramo, la sala con striscioni sistemati sui banchi e sul pavimento. Motivo della protesta, il contratto integrativo provinciale nel settore dell’edilizia. Sulla base della proposta avanzata il Consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che impegna il presidente D’Agostino “ad assumere ogni iniziativa utile a superare le criticità che ancora non consentono la sottoscrizione” del contratto stesso. Il documento impegna il presidente della Provincia a “favorire la prosecuzione del negoziato sindacale tra le parti allo scopo di porre le basi per la definizione e la sottoscrizione in tempi brevi del contratto integrativo territoriale”, auspicando “il superamento delle rigidità che hanno finora impedito lo sviluppo proficuo della trattativa” e sottolineando “l’importanza delle ragioni esposte dalle organizzazioni sindacali rappresentative dei lavoratori del settore”.

Leave a Comment