E a teatro arriva la polizia

TERAMO – Al teatro arriva la polizia. Chiamata da alcuni spettatori ritardatari che scoprono la ferrea regola imposta dalla Società del teatro e della musica "Primo Riccitelli" delle porte chiuse fino all’intervallo per chi non è puntuale all’inizio della rappresentazione. E’ successo questa sera, allo spettacolo teatrale che vedeva protagonista Dapporto. Una ventina di persone ha chiesto l’intervento degli agenti della questura e ha voluto sporgere denuncia nei confronti della "Riccitelli" per aver trovato il teatro chiuso e il cartello di avviso: "Chi arriva dopo le 21.05 potrà entrare solo all’intervallo". Una regola nota e consueta nei teatri e nei concerti di musica classica, poco accolta o addirittura apprezzata dal pubblico locale. La vicenda avrà uno strascico, dunque. Ben venga se può servire a rendere più fruibile il teatro: ci si augura che stesso ferreo controllo avvenga anche alla pomeridiana, troppo spesso disturbata dalle scolaresche nella cosiddetta "piccionaia" del vecchio Comunale.

Leave a Comment