Centri educazione ambientale: cuore della salvaguardia

PESCARA – (REGFLASH) – "I Centri di educazione ambientale sono il cuore di tutto il sistema di tutela dell’ambiente e mi auspico che il loro numero sia destinato a crescere costantemente, come già dimostrano i dati più recenti riguardanti le richieste di certificazione pervenute all’assessorato all’Ambiente". Così stamane l’assessore all’Ambiente, ha salutato i rappresentanti dei sette nuovi Centri di educazione ambientale istituiti con recente delibera della Giunta regionale. "I Centri di educazione ambientale possono favorire il salto di qualità del sistema ambientale regionale ed in questo senso è importante il rapporto sempre più stretto che lega questi Centri alle scuole – ha continuato l’assessore – ed infatti anche grazie all’opera di questi Centri la materia della tutela ambientale non è più materia per soli addetti ai lavori". L’assessore quindi ha ricordato il lavoro compiuto finora dal governo regionale per incentivare la tutela e valorizzazione dell’ambiente con il nuovo testo della legge urbanistica "che all’articolo 1 cita il principio dello sviluppo sostenibile", "si è lavorato all’istituzione di nuove aree protette e altre ne saranno istituite". L’assessore ha concluso ricordando infine che "oggi le tematiche legate all’ambiente godono di accresciuta sensibilità e di più larga partecipazione, ora occorre fare un salto culturale ed in questo sforzo i Centri di educazione ambientale hanno un ruolo da protagonisti". I nuovi Cea istituiti sono quelli del Parco regionale Sirente-Velino, Piccola società cooperativa Amb&CO di Avezzano, Comune di Anversa degli Abruzzi, Riserva naturale Zompo lo Schioppo (Morino), Società cooperativa Gaia onlus di Atessa, Ente Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, Ecotur di Pescasseroli.

Leave a Comment