Il Teramo vuole la salvezza

TERAMO – Conquistare i tre punti per dormire definitivamente sonni tranquilli. Il Teramo di Leonardo Rossi scenderà in campo domani pomeriggio al "Gabrielli" di Rovigo con il chiaro intento di centrare un successo prezioso in chiave salvezza. Contro la formazione del tecnico Simeoni, Marolda e soci dovranno dare vita ad una gara di spessore che possa mettere in difficoltà un avversario che comunque, classifica a parte, non va assolutamente sottovalutato. Con l’avvento dello stesso Simeoni, infatti, subentrato a Bardi a fine febbraio, la formazione veneta ha raccolto ben sette punti nelle ultime quattro gare, riuscendo a battere Castelnuovo (fuori casa) e Portogruaro (in casa) e pareggiando contro il Bellaria (3-3) proprio nella domenica precedente la sosta del campionato di serie C2. Il Rovigo però al momento è in piena zona play out, avendo conquistato complessivamente 31 punti, la maggiorparte dei quali (ben 21) nel proprio stadio. Il Teramo, dal canto suo, dopo un periodo di appannamento, è tornato al successo contro il Portogruaro nell’ultimo turno di campionato, riuscendo a mettere in cascina tre punti molto pesanti. Il difensore biancorosso Cascone presenta così la sfida: " Ci attende una bella gara nella quale però vogliamo fare bene per conquistare quei punti che ci mancano al raggiungimento della salvezza. Anche l’eventuale arrivo della penalizzazione non dovrà coglierci impreparati". Sul fronte formazione, Rossi dovrà fare a meno di Andreulli mentre Simeoni non avrà a disposizione Alessandro Cortesi (squalificato) e Nicola Stocco (infortunato). La gara avrà inizio alle ore 15 e sarà diretta dal signor Carbone di Napoli.

Leave a Comment