Truffato con un falso incidente

ATRI – Truffano un anziano facendogli credere che con la sua macchina aveva urtato la loro, procurandogli dei danni. E’ successo nella frazione di Santa Margherita ma per fortuna l’anziano, un settantenne del posto, è riuscito a prendere la targa della macchina e a segnalare il caso alla polizia che ha denunciato i due per truffa. Loro, padre e figlio originari del Siracusano, avevano bloccato l’uomo a bordo della sua autovettura, contestandogli che nell’incrociare la loro macchina, erano stati urtati e il contatto aveva provocato la rottura dello specchietto. Per questo hanno preteso e ottenuto il risarcimento di 100 euro dall’uomo, convinto a tirar fuori il denaro con la scusa che l’eventuale ricorso alla denuncia assicurativa gli avrebbe causato un aumento del premio assicurativo. In realtà i due al momento dell’incrocio delle due auto, avevano lanciato una pietra contro l’utilitzaria dell’anziano simulando l’incidente e la falsa rottura dello specchietto. La polizia coglie l’occasione per lanciare un appello, soprattutto agli anzaini, a stare attenti a questo tipo di raggiri.

Leave a Comment