Topitti e la giunta comunale

TERAMO – Ha nuovamente diritto di replica l’associazione PerDavvero, visto che questa volta si sente chiamato in causa direttamente un componente dell’associazione stessa, Antonio Topitti, che è Consigliere provinciale. Comunque, dai lampioni ci si sposta su altri fronti, fino alle buche e ai parcheggi di piazza Dante. L’intervento.
“E’ alquanto singolare che gli assessori del comune di Teramo, a documenti di una associazione politico-culturale della città (i PerDavvero ), rispondano attaccando in modo improprio il sottoscritto che si onora di far parte dell’associazione di cui sopra. L’assessore di turno oggi, dopo Vitelli, è Brucchi il quale, dopo ben 4 anni di attesa, ha scelto strategicamente il mese di Aprile, noto negli annali della storia per essere il mese più piovoso della stagione primaverile, per iniziare i lavori del ripristino della frana di via T. Evangelisti di Coste S. Agostino, invitando il sottoscritto a interessarsi dello stato della viabilità provinciale. Rendo nota all’assessore Brucchi che questa Amministrazione Provinciale, nel piano triennale delle opere, prevede circa novanta milioni di €uro di investimenti sulla viabilità del nostro territorio di interesse nazionale ( quarto lotto Teramo-Mare), regionale (avanzamento della San Nicolò-Garrufo) e provinciale, ivi compreso la manutenzione ordinaria e straordinaria. Piuttosto che riesumare pensionati e dinosauri della politica regionale (appello del sindaco Chiodi a Gaspari ed è di ieri l’intervento alla mobilità collettiva di Tancredi), responsabili nel passato dei ritardi di tutto lo sviluppo viario-provinciale, si attivino loro, amministratori del Comune di Teramo, nei confronti dell’Anas per accelerare i lavori del Lotto Zero; perché l’Amministrazione Provinciale da ben tre anni ha pronto il progetto per il suo prolungamento fino a Villa Tordinia. Agli strateghi dei croniprogramma dei lavori in città si chiede di porre fine una volta per tutte alla “tela di Penelope” delle buche di piazza Dante, perché a fronte di dichiarazioni che tale piazza doveva essere restituita in superficie agli utenti subito dopo Natale 2007, ad oggi la città di Teramo ancora non sa se la realizzazione dei parcheggi sotterranei sia cosa legittima oppure no”.
Antonio Topitti Consigliere Provinciale di Teramo

Leave a Comment