Confesercenti contro le sanzioni ai pubblici esercizi

TERAMO – Devono essere annullate le sanzioni emesse a carico di quegli esercenti che, convinti di essere nel giusto, non hanno rispettato la chiusura infrasettimanale. Lo sostiene il presidente di Confesercenti provinciale di Teramo, Antonio Topitti, che sostiene che il Comune non abbia mai emesso il provvedimento per la deroga dell’obbligo del turno di riposo infrasettimanale per i pubblici esercizi. Pare che in assenza di chiarezza da parte del Comune di Teramo ci siano state diverse contravvenzioni per quegli esercizi che, nel periodo pasquale, forti del consenso di tutte le associazioni, sono rimasti sempre aperti. Il Comune, dal suo canto, sembra dire di non aevere emesso il provvedimento di deroga perché le associazioni non erano favorevoli. Topitti nella nota, oltre a sollecitare l’annullamento delle sanzioni e il provvedimento di deroga, ricorda che il parere delle asociazioni di categoria peraltro è consultivo e non vincolante.

Leave a Comment