Siviglia, a Siena per provarci

TERAMO – Missione impossibile. Il Siviglia Wear Teramo sfiderà domani pomeriggio la Montepaschi Siena in una gara dal pronostico all’apparenza scontato. In un Pala Mens Sana ancora inviolato in questo campionato, i ragazzi di Bianchi cercheranno di compiere un miracolo che potrebbe spalancare le porte dei play off pochi. I numeri della capolista però sono impressionanti e devono far paura a chiunque. Nelle trenta gare fino ad oggi disputate, i senesi hanno infatti raccolto la bellezza di 56 punti, vincendo addirittura ben 28 partite a fronte invece di due sole sconfitte, rimediate contro Avellino e Montegranaro rispettivamente alla seconda ed alla terza giornata del girone di ritorno. Nessuna battuta d’arresto tra le mura amiche per Mc Intyre e soci, con un ruolino di marcia che parla di 15 vittorie interne con il miglior attacco assoluto del campionato per ciò che concerne le sfide casalinghe (la media parla di 91 punti per gara per la Mens Sana, seguita peraltro a ruota proprio da Teramo che al Pala Scapriano ha messo a segno la bellezza di 89 punti a partita). Il tecnico Bianchi cerca comunque di crederci più di ogni altro: "Andiamo a giocare sul parquet della squadra che sta giustamente dominando il campionato e che è tra le migliori quattro in Eurolega. Club che ha mentalità, organizzazione, difensiva e offensiva, talento, che gioca con la precisione di un orologio svizzero, il tutto avendo alle spalle la mentalità di una macchina da guerra, nel senso che affronta ogni partita con grande determinazione, grazie all’ottimo lavoro svolto sia dalla società che dallo staff tecnico. Andare ad affrontare i migliori è però sempre un incentivo per dare il 110%. Partita quasi impossibile, ma ci giocheremo le nostre chances di vittoria fino alla fine, sperando di poter schierare la migliore formazione possibile". In queste ore, è infatti soprattutto l’infermeria aprutina a preoccupare il coach degli abruzzesi. Oltre al play-guardia Marco Carra, che si sta allenando a singhiozzo da qualche mese, saranno da monitorare attentamente le condizioni di tre atleti biancorossi alle prese con il classico mal di stagione: la guardia italo-argentina Franco Migliori, l’ala-pivot georgiana Nikoloz Tskitishvili e l’ala statunitense Roger Powell. In casa senese, invece, sicuri assenti saranno il playmaker Terrel McIntyre, operato lunedì scorso alla caviglia, e la guardia Rimantas Kaukenas, che ha concluso anzitempo la stagione a causa di un problema muscolare. Sul fronte precedenti, la Montepaschi Siena rappresenta l’unico club dell’intera serie A contro cui Teramo non è mai riuscito a provare la gioia di una vittoria: in nove sfide disputate, infatti, i toscani non hanno mai perso contro gli abruzzesi e sono largamente avanti anche per la differenza punti (834 a 708). Unico ex della sfida sarà l’attuale direttore sportivo dei teramani Lorenzo Marruganti, senese di nascita e dirigente dei mensananini per diversi anni. Nel match di andata la Montepaschi si impose per 91-100. La gara avrà inizio alle ore 18.15 e sarà diretta dai signori Chiari di Paese (Tv), Begnis di Crema e Crescenti di Messina.

Leave a Comment