Maxifurto da Piergigli, sei arresti

ALBA ADRIATICA – Sei persone arrestate, un colpo milionario svelato in poco meno di 24 ore. E’ successo ad Alba, dove i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Alba Adriatica hanno smascherato il gruppo di ricettatori (ma si pensa siano gli autori del furto) che nella notte tra venerdì e sabato hanno letteralmente ‘ripulito’ il negozio di calzature Piergigli di via Cesare Battisti, portando via merce per un valore di oltre 100.000 euro. In manette sono finiti sei romeni, di età compresa tra 26 e 20 anni, dei quali due donne e tre fratelli. L’accusa nei loro confronti è di ricettazione. I ladri, dopo aver forzato con delle cesoie una porta sul retro, sono entrati e hanno portato via circa 250 paia di calzature, tutte griffate, dopo averle sfilate dalle rispettive confezioni e riposte in buste dell’immondizia. La merce trafugata era stata poi trasferita nel "covo" della banda, al secondo piano di una palazzina in via Leopardi, dove abitavano le due donne del gruppo, ballerine in un night della zona. Quando i militari hanno fatto irruzione nell’abitazione, i sei stavano brindando al colpo e si apprestavano a caricare sei valige e forse partire per la Romania. Secondo gli investigatori, le due donne avevano compiti di sopralluogo dei possibili obiettivi da colpire per poi passare all’individuazione dei punti deboli degli obiettivi (il negozio Piergigli non ha impianti di allarme) e poi agire. Tutti e sei gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato.

Leave a Comment