La Finanza sequestra un’area abusiva

NERETO – Grossi quantitativi di rifiuti, anche di natura pericolosa, in parte stoccati direttamente sul terreno, altri all’interno di vari container, sono stati individuati in un’area di Sant’Egidio alla Vibrata nel corso di un’operazione della sezione aerea della Guardia di Finanza di Pescara e di Nereto. Durante le fasi di controllo gli uomini della Sezione Aerea, con la collaborazione della Tenenza di Nereto, hanno sottoposto a sequestro un’area di 2.500 metri quadrati, 3 automezzi, 2 autoveicoli, 10 container e, circa 800 metri cubi di rifiuti speciali. Nell’operazione è stata denunciata una persona. Tutta la documentazione acquisita è al vaglio della Procura della Repubblica di Teramo. L’operazione di servizio è stata resa possibile grazie all’intraprendenza investigativa dei finanzieri che, facendo leva sulla propria esperienza di settore, interrompevano il protrarsi di un danno ambientale di notevole rilevanza. "L’attività di Polizia Giudiziaria eseguita – si legge in una nota delle fiamme gialle – assolve ad un duplice impegno operativo, per cui rientra in un ampio programma di controlli derivanti sia da un Protocollo d’Intesa formalizzato con la Regione Abruzzo, per il monitoraggio su tutto il territorio delle varie fonti di inquinamento, sia in attuazione con precisi accordi e direttive nell’ambito del COIF (Comitato Operativo Inquinamento Fluviale) presieduto e promosso dal Prefetto di Teramo".

Leave a Comment