Siviglia, vittoria alle ortiche

TERAMO – La Siviglia Teramo butta alle ortiche una vittoria che aveva a portata di mano dopo aver ripreso il match in corsa. La Fortezza ringrazia e porta a casa due punti che ha rischiato a lungo di veder sfuggire dopo aver raggiunto anche il +13. Teramo ha speso tanto per recuperare la partenza negativa (0-9 in tre minuti), con una rincorsa che ha piegato Bologna (13-3 in 5 miniuti) fino al 23-20 della prima sirena. Bianchi "scorda" in panchina Powell e, a tratti, anche Green assieme ad Adams (mvp della serata) tra i trascinatori del Siviglia del primo tempo e i biancorossi calano gradatamente. La Virtus trova in Anderson il suo uomo migliore, in Blizzard un cecchino inesorabile con le sue sei triple, e il solco si fa profondo: 45-58 al 24′. Partita chiusa? No. Perchè Poeta e Brown ritirano su i padroni di casa e rosicchiano punto su punto a cavallo tra terzo e quarto periodo: al 31′ il Siviglia è sopra, 68-67. Bologna perde le staffe e dopo l’antisportivo a Blizzard, si assiste allo show negativo di Best che prima manda a quel paese un arbitro in campo, poi scalcia bottiglie in panca e dopo il suo tecnico ne fa rimediare un altro anche alla panchina. Eppure nemmeno questo torna utile al Siviglia che al 34′ con la tripla di Poeta sale sul 77-72 ma non riesce a gestire il margine che a poco più di un giro di lancette, l’ultimo, lo vede ridursi a una sola lunghezza (83-82). Sono tre attacchi con palla persa che permettono a Bologna di rivede la luce in fondo al tunnel e guadagnarsi con Bulleri dalla linea dei liberi una ormai insperata vittoria sul filo di lana (93-86).

Lo scout dell’incontro. Adams è il migliore in campo, Best il peggiore
A Teramo, La Fortezza Bologna batte Siviglia Wear Teramo 93-86 (20-23, 44-36, 67-66)
Siviglia Wear: Brown 7, Poeta 16, Yango 4, Migliori 3, Powell 6, Lulli, Carra 16, Adams 20, Green 14. N.e. Valentino, Marzoli, Moretti. All. Bianchi
La Fortezza: Blizzard 23, Best 8, Anderson 24, Giovannoni 7, Bulleri 8, Chiacig 8, Michelori 7, Lauwers 3, Garri 5, McGrath. N.e. Da Ros, Moraschini. All. Pasquali.
Arbitri: Sabetta, Lo Guzzo, Ursi.
Not: tiri liberi Teramo 29/37, Bologna 23/34; tiri da tre Teramo 5/13, Bologna 12/28; rimbalzi Teramo 35, Bologna 36. Fallo antisportivo a Blizzard al 30′; fallo tecnico a Best e alla panchina di Bologna al 31′. Spettatori circa 3.000 (incasso non comunicato).

I risultati e la classifica: clamoroso colpo del Varese retrocesso. I play off più lontani

Scavolini Spar Pesaro-Solsonica Rieti 80-55
Cimberio Varese-Montepaschi Siena 80-76
Siviglia Teramo-La Fortezza Bologna 86-93
Legea Scafati-Armani J. Milano 88-92
Upim Bologna-Eldo Napoli 104-88
Air Avellino-Benetton Treviso 80-63
Tisettanta Cantù-Snaidero Udine 83-76
Angelico Biella-Pierrel Capo d’Orlando 77-89
Lottomatica Roma-Premiata Montegranaro 59-78.
Classifica: Montepaschi punti 58; Air 44; Premiata e Lottomatica 42; Pierrel 38; Armani 36; Scavolini 34; Tisettanta 32; Angelico e Upim 30; Benetton, Siviglia e Solsonica 28; Eldo e la Fortezza 26; Snaidero 24; Legea 16; Cimberio 14.

Leave a Comment