Tancredi contro Di Carlo

TERAMO – Dopo aver sopportato per tre anni, senza mai rispondere, le intemperanze di Mimì Di Carlo, “mi è d’obbligo, a difesa dei tanti militanti e dirigenti del Partito provinciali e soprattutto giuliesi che, con abnegazione, senza mai chiedere nulla in cambio, hanno costruito questa grande vittoria, puntualizzare alcune questioni”. E’ la premessa di un comunicato stampa firmato da Paolo Tancredi in qualità di coordinatore provinciale di Fi. Tancredi puntualizza che “A Giulianova si è ottenuto un buon risultato per la maturità dei nostri dirigenti, grazie anche al fatto che Mimì Di Carlo è scomparso dalla campagna elettorale”. Per il neosenatore il rinnovamento che lo stesso Di Carlo invoca “può cominciare ad ottenerlo facendosi, una volta per tutte, da parte e liberando il Partito giuliese e provinciale, della sua ingombrante ed egocentrica presenza”. In un’altra nota sempre Tancredi e sempre nel ruolo di coordinatore di Fi esprime compiacimento per i risultati elettorali delle amministrative. “La conferma al Centrodestra delle Amministrazioni Comunali di Notaresco e Castilenti, guidate dal Sindaco Valter Catarra e dal Sindaco Guerino Cilli, costituisce un palese apprezzamento delle popolazioni locali verso un modo di governare trasparente e attento ai bisogni popolari”. E per i Comuni conquistati: “Il successo elettorale poi del Centrodestra nei Comuni di Atri e Civitella del Tronto, che hanno eletto rispettivamente il Sindaco Gabriele Astolfi e il Sindaco Gaetano Luca Ronchi, costituisce una significativa novità politica che dimostra la grande crescita, nella considerazione e nella stima della opinione pubblica, dei gruppi dirigenti di importanti e prestigiose realtà locali”.

Leave a Comment