Siviglia, Brown ripete la magia (88-85)

TERAMO – E’ una magia di Brandon Brown a regalare al Siviglia la vittoria alla sirena e a spegnere i sogni di secondo posto di Montegranaro. Come contro Pesaro, la tripla dell’americano di Teramo è arrivata a chiudere un match al cardiopalmo, che il Siviglia aveva in pugno fino a meno di un minuto dalla fine. Un canestro di Ford e il canestro di Vitali dopo una rimessa ritardata di Teramo, avevano fermato il cronometro a 4 secondi dal termine sull’85-85. La squadra di Bianchi ha meritato di vincerla questa gara, nonostante l’inerzia agonistica di Montegranaro, con Ford e Vitali su tutti e ben cinque giocatori in doppia cifra. Ma di fronte oggi, c’è stato Brown, 18 punti nei primi 14 minuti, 10 rimbalzi con 5 triple e 24 di valutazione: determinante per lanciare Teramo nei primi 10′ e fondamentale con i rimbalzi per ricacciare indietro il ritorno degli ospiti nel terzo periodo, decisivo con la tripla finale. Montegranaro ha sempre inseguito, fallendo con Minard il tiro aggiuntivo che avrebbe dato il pari ai suoi sul 79-78 e per la prima volta pari con Vitali come già raccontato. I gialloblu di Finelli hanno sofferto l’intensità agonistica di Teramo, le ottime rotazioni del quintetto di Bianchi e hanno dovuto spendere molto per recuperare nel secondo quarto quando Lulli e compagni hanno affondato fino al +11 del 19′ (41-30). Con l’obiettivo di centrare il secondo posto utile nella griglia play-off, la Premiata ha recuperato con Vitali e Amoroso, fino a credere nell’aggancio nel finale. E’ stato qui che Adams, con 4 punti e un rimbalzo difensivo, ha dato quella che sembrava la svolta decisiva al match, ma i tre liberi di Garris e l’ingenuità teramana nella rimessa hanno portato al finale thriller (88-85).

Lo scout dell’incontro, Brandon Brown è l’mvp

Siviglia Wear Teramo batte Premiata Montegranaro 88-85 (22-16, 43-38, 63-59)
SIVIGLIA- Brown 24, Poeta 13, Yango 7, Migliori 7, Powell 4, Lulli 2, Carra 12, Adams 12, Green 7. N.e. Valentino, Marzoli, Annunziata. All. Bianchi
PREMIATA: Minard 6, Ford 18, Garris 17, Cinciarini 2, Vitali 17, Thomas 10, Amoroso 13, Lechthaler 2, Canavesi. N.e. Selicato, Nasini, Steffel. All. Finelli.
ARBITRI: Cicoria, Duranti, Martolini
NOTE. tiri liberi Teramo 19/23, Montegranaro 23/29, tiri da tre Teramo 11/23, Montegranaro 6/24, rimbalzi Teramo 43, Montegranaro 37. Usciti per 5 falli: Green al 34’13", Poeta al 40′. Spettatori circa 3.300 (incasso non comunicato).

I risultati e la classifica: sei squadre già matematicamente nei play-off
Tisettanta Cantù-Montepaschi Siena 60-78
Legea Scafati-La Fortezza Bologna 91-88
Air Avellino-Armani J. Milano 72-78
Snaidero Udine-Eldo Napoli 92-78
Pierrel Capo d’Orlando-Cimberio Varese 87-94
Siviglia Teramo-Premiata Montegranaro 88-85
Angelico Biella-Benetton Treviso 98-99 d1ts
Upim Bologna-Solsonica Rieti 80-79
Lottomatica Roma-Scavolini Pesaro 92-74
Classifica: Montepaschi 60; Lottomatica e Air 44; Premiata 42; Pierrel e Armani 38

Leave a Comment