Comunità montana della Laga stabilizza lavoratori

TERAMO – E’ stato siglato ieri dalla Comunità Montana della Laga e dalle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL, l’accordo triennale che prevede l’assunzione a tempo indeterminato dei diciannove dipendenti. Si chiude così il percorso verso la definitiva stabilizzazione dei diciannove lavoratori, attualmente in servizio presso l’ente, dopo la trasformazione dei loro contratti da co.co.co a rapporti di lavoro a tempo determinato, avvenuta nel mese di marzo tramite selezioni pubbliche. “Un passaggio importante e per nulla scontato” – è il commento dei rappresentanti sindacali – “che conferma l’impegno di quest’amministrazione nel voler garantire una stabilità ai propri dipendenti, nonostante l’incertezza creata dal processo di profonda riorganizzazione delle comunità montane in atto sia a livello nazionale che regionale”. Soddisfazione per l’intesa raggiunta è stata espressa dal presidente della Comunità Montana, Gabriele Marcellini, che ha anche annunciato l’avvio della stabilizzazione per altri tre precari impiegati nei comuni d’ambito. Resta invece incerta la posizione dei co.co.co. che curano i servizi sociali nei sei comuni d’ambito, in attesa del riordino delle comunità montane che porterà ad una ridefinizione territoriale degli ambiti d’intervento sociale nelle aree montane. Per scongiurare un’eventuale esclusione di questi precari dall’iter della stabilizzazione, la Comunità Montana, in accordo con i sindacati, ha comunque previsto la loro presenza nella dotazione organica dell’ente.

Leave a Comment