Critiche ai PerDavvero anche da cittadini comuni

TERAMO – Una cittadina prende posizione circa l’arredo urbano. Il testo e il nostro commento. "Vivo a Teramo da molti anni e non capisco questa mentalità di certi esibizionisti di dover per forza parlare e intervenire su cose che non li riguardano, mi riferisco ai componenti del comitato politico I Perdavvero. Come si permettono a sindacare sull’arredo urbano di un quartiere, per l’esattezza mi rifaccio alla polemica inutile e solo a scopo politico degli alberi in korten. Questo sedicente movimento fatto unicamente da soggetti di sinistra che approfittano delle situazioni per opporsi all’amministrazione che governa questa città, preciso che non ha nessun incarico o delega a rappresentare gli abitanti di via Badia. Il nostro quartiere lo arrediamo come vogliamo noi e non prendiamo lezioni". Bonetti Valeria una cittadina

Sin dove arriva il testo racchiuso dalle virgolette c’è tutto ciò che abbiamo ricevuto dalla cittadina che si firma. Meno un’ultima parte in cui si ravvisano offese circa l’utilizzo della lingua italiana (che sinceramente l’estensore della nota qui pubblicata non ci sembra poter rimproverare ad altri) e un’altra fase su cui si sposta il discorso, in cui si prefigura una sorta di delazione. C’è infatti un invito ai Vigili urbani ad andare a "vedere" un tal negozio in città. Ora, non è davvero troppo per una normale querelle sull’arredo urbano? E’ possibile far rientrare i toni?

Leave a Comment