Sanità: la Regione precisa sul disavanzo

L’AQUILA – (REGFLASH) In merito alla diffusione di alcune notizie, la direzione regionale della Sanità ha tenuto a puntualizzare quanto segue: "Il disavanzo 2007 della Regione Abruzzo, pari a 117,306 milioni di euro, è assolutamente in linea con quanto previsto dal piano di rientro. L’impegno della Regione Abruzzo nel realizzare il Piano ha avuto formale riconoscimento dal tavolo tecnico ministeriale, unitamente al Comitato Permanente per la verifica dei livelli essenziali assistenziali, tant’è che nel verbale si legge, tra l’altro, che – Il tavolo ed il Comitato esprimono una valutazione complessiva in base alla quale viene riconosciuto l’impegno complessivo della Regione nel dare attuazione al Piano di rientro, con particolare riferimento all’azione di contenimento dei costi in generale e alla predisposizione di strumenti di monitoraggio e governo del servizio sanitario regionale ben espressi dall’adozione dello strumento della Balanced Score Card e soprattutto dall’adozione del Piano sanitario Regionale 2008-2010 -. E’, inoltre, in corso, a ritmi intensi l’attività di riconciliazione e di certificazione legata ai debiti pregressi del Servizio sanitario regionale che riguarda oltre 150 mila titoli di credito per un’esposizione debitoria di circa 1 miliardo di euro, già definiti per una quota superiore al 50% con conseguente avvio delle procedure di pagamento. La conclusione della procedura di riconciliazione e certificazione fornirà il quadro definitivo delle risorse necessarie per la chiusura delle partite pregresse. Le criticità legate al piano di rientro da parte della Regione riguardano circostanze consolidatesi precedentemente alla stipula dello stesso"

Leave a Comment