Bluterma, interrogazione nelle Marche

COLONNELLA – "La Regione Marche non può ignorare il destino delle decine di operai della Bluterma che da circa venti giorni stanno protestando, notte e giorno, contro la chiusura dello stabilimento di Valle Cupa di Colonnella". Lo evidenzia in una nota il consigliere regionale del Pdl Guido Castelli, che sulla vicenda ha presentato un’interrogazione. "E’ vero – osserva poi Castelli – che si tratta di un insediamento industriale formalmente ubicato nel territorio abruzzese, ma la maggior parte delle maestranze proviene dalla provincia di Ascoli Piceno". "E’ semplicemente assurdo – continua – che mentre le condizioni socio-economiche del Piceno registrano nuove e significative battute di arresto, il presidente della giunta regionale continui a trastullarsi con il ‘manuale Cancelli’ per individuare a chi assegnare la tanto decantata delega per il rilancio dell’economia del Sud delle Marche". Cstelli sollecita il presidente della giunta regionale affinché prenda contatti immediati con il collega abruzzese, Ottaviano del Turco, al fine di "sostenere le ragioni dei dipendenti che reclamano semplicemente il pagamento di buste paga regolarmente maturate".

Leave a Comment