"La Regione dimentica il Braga"

TERAMO – L’Istituto musicale Braga prende atto che, a fronte dei finanziamenti regionali garantiti a enti ed associazioni di vario genere, a tutt’oggi e nonostante le intese verbali intercorse nei mesi passati il Braga non ha ancora avuto il reintegro del contributo ordinario. "Si evidenzia in proposito – si prosegue nella nota – lo squilibrio di una situazione gravissima che assicura, con un provvedimento regionale definito ‘mini-omnibus’, lo stanziamento di sette milioni di euro a ‘scuole, cultura e rugby’ tra cui, inspiegabilmente, non figura il Braga che pur rilascia titoli accademici di I e II Livello, per una utenza complessiva di circa 600 iscritti provenienti da tutta Italia; si rileva, inoltre, che da quest’anno sono stati anche istituiti i Corsi  Biennali per la Formazione dei Docenti di Educazione Musicale e Strumentale". "Il mancato reintegro della somma prevista in finanziaria regionale – si aggiunge nella nota del Braga – metterà a rischio, ancora una volta, il futuro dell’istituto e il regolare svolgimento delle attività programmate. Resta da vedere se gli amministratori si assumeranno la responsabilità di compromettere la fruizione di un servizio pubblico".

Leave a Comment