Referendum: niente dal Consiglio regionale

ROSETO – Il Consiglio Regionale, nella seduta odierna, non ha inserito all’ordine del giorno e, dunque, non ha discusso ed approvato, come invece ufficialmente richiesto dal Comitato promotore, la modifica alla Legge Regionale che consentirebbe lo svolgimento del referendum anche in concomitanza delle elezioni amministrative provinciali previste per la primavera del prossimo anno, e la contestuale nomina urgente dei quattro esperti componenti il Collegio regionale per le garanzie statutarie istituito ormai da circa quattro mesi. Lo comunica il Comitato promotore dei referendum abruzzesi. Che specifica che si rischia seriamente di portare in aula la eventuale proposta “fuori tempo massimo”, mettendo il Comitato con “le spalle al muro” e di fronte alla impossibilità formale, indipendentemente dal manifestato impegno dei promotori, che le procedure referendarie si concludano, come stabilito tassativamente dalla Legge, entro il termine ultimo del 14 febbraio 2009.

Leave a Comment