Solidarietà e comprensione da D’Agostino

TERAMO – In merito alla protesta messa in atto dalla signora Francesca C. (vedi notizia qui sotto) che questa mattina si è incatenata al portone degli ex uffici del Genio Civile, in via Irelli a Teramo, per protestare contro il mancato rilascio del certificato di conformità sismica su un fabbricato di sua proprietà, il presidente Ernino D’Agostino, con una nota ufficiale, esprime “solidarietà e comprensione” rispetto alla vicenda personale ma, chiarisce: “Purtroppo, sotto il profilo tecnico e amministrativo, ci sono aspetti non superabili. Più di una volta e con corrispondenza ufficiale, gli uffici hanno fatto rilevare che l’edificio di proprietà della signora C. presenta difformità e carenze di requisiti rispetto al progetto autorizzato. L’abbiamo invitata più volte a provvedere all’adeguamento strutturale dello stabile, in mancanza del quale, oggettivamente, il certificato non può essere rilasciato”. Il Presidente ha comunque sollecitato gli uffici affinchè venga garantito alla signora C. il supporto tecnico alla soluzione della sua pratica.

Leave a Comment