Passa per il Trentino il sogno della TeknoElettronica

TERAMO – E’ giornata, quella di domani, che potrebbe risultare decisiva per il salto anticipato in Serie A d’Elite per la TeknoElettronica Teramo. Si decide in fatti in Trentino-Alto Adige, nel giro di poche decine di chilometri, il destino dell’alta classifica della serie A1 maschile: a Bolzano si gioca il derby tra i padroni di casa – secondi a 8 punti dalla vetta – e il Mezzocorona; a Lavis, Trento, la TeknoElettronica Teramo fa visita (ore 20.30) a un Pressano con l’acqua alla gola in penultima posizione. La promozione è questione di calcoli: a tre giornate dalla fine i biancorossi di Trillini hanno 8 punti di margine e uno solo basterebbe per rendere vana la rincorsa del Bozen inseguitore. In caso di vittoria a Lavis, il discorso sarebbe chiuso; ma ci sono anche due risultati "utili" dell’avversario, la sconfitta o il pareggio, che regalerebbero il meritato salto di categoria a Corrado e compagni. Il team teramano è concentrato a centrare l’obiettivo, nonostante la brutta tegola dell’infortunio di Alfonso Maiella che in allenamento ha riportato la lussazione di una spalla: il pivot dovrà star fermo una ventina di giorni. La squadra parte oggi verso il Trentino, per sostenere una seduta di allenamento a Bologna nel pomeriggio. Ecco il quadro delle gare con gli arbitri designati: Noci-Ambra Prato (Mastromattei-Buonocore), Cologne-Nonantola (Dei Negrei-Brunetta), Ancona-Alcamo (Bisaccia-Piffanelli), Enna-Romagna (Bonetti-Limido), Bozen-Mezzocorona (Montargner-Spina), Pressano-TeknoElettronica Teramo (Fabbian-Molon). La classifica: TeknoElettronica Teramo 43; Bozen 35, Romagna 34, Cologne e Ancona 30, Mezzocorona e Nonantola 28, Noci 26, Alcamo 23, Ambra 22, Pressano 20, Enna 16.

Leave a Comment