La scienza si fa spettacolo

TERAMO – Parte la “La Primavera della Scienza, il programma di eventi organizzati dall’Università di Teramo di raccordo al comitato di coordinamento delle università abruzzesi. Tra gli appuntamenti,informa una nota, venerdì al campus di Coste S. Agostino sarà in scena con “Maccheronea” Sergio Grasso, attore, autore teatrale e regista, ma anche antropologo alimentare. Tema dello spettacolo sarà il cibo più popolare per gli italiani: la pasta. Lo spettacolo propone storia e geografia della pasta ma anche letteratura, aneddotica, invettive, curiosità e appunti di tecnologia alimentare in chiave divertente. Al termine dello spettacolo, i temi trattati saranno discussi da Giuseppe Cocco, fondatore del Pastificio Cocco, Dino Mastrocola, preside della facoltà di Agraria ed Enrico Danese, responsabile scientifico del progetto. Dopo “Maccheronea”, il cartellone proseguirà con il teatro di Giorgio Celli e quello di Dario Fo. Si prevede inoltre con l’apertura al pubblico della Ludoteca tecnico-scientifica, inserita nella “Notte dei musei”, l’iniziativa del Ministero della cultura francese che il 17 maggio vedrà coinvolti, tra musei e sale espositive, più di mille istituti culturali europei. “La Primavera della Scienza- precisa il comunicato –  in linea con gli scopi degli interventi regionali, si pone l’obbiettivo di potenziare l’insegnamento delle materie scientifiche di base (matematica, fisica, chimica e biologia) nelle scuole medie superiori attraverso l’individuazione di nuove strategie didattiche per aumentare negli studenti la comprensione del metodo scientifico quale strumento utile per una migliore comprensione delle notizie scientifiche ma anche per avere una chiave interpretativa di problematiche sociali attuali” .

Leave a Comment