Le "diverse abilità" della disabilità

TERAMO – Il Parlamentino dell’Unicef, l’organismo composto da 25 ragazzi delle scuole superiori teramane, ha presentato i risultati di un progetto portato avanti in collaborazione con l’Unicef e la Provincia di Teramo. Partendo da un questionario per capire il grado di conoscenza di alcuni termini(handicap, disabilità e menomazione) – informa una nota – e approfondendo i temi legati alle situazioni di disagio, si è arrivati alla elaborazione di loghi che sintetizzano il concetto alternativo di “abilità diverse”. “Il percorso con la maggior parte di questi ragazzi – ha dichiarato la presidente provinciale dell’Unicef Amelia Rubicini – volge al termine ma ci lascia notevolmente arricchiti. Ci auguriamo, dopo tre anni di iniziative, di aver fornito loro gli strumenti per essere dei cittadini maggiormente consapevoli rispetto a determinate situazioni di rilevanza sociale”.“Siamo estremamente soddisfatti dei risultati ottenuti con questo progetto – ha detto il presidente del Consiglio provincia le Ugo Nori. L’iniziativa ha affrontato e approfondito le tematiche del sociale attraverso gli occhi dei giovani. La Provincia conferma in ogni caso il proprio impegno sia in favore di questi strumenti di crescita sia a sostegno delle politiche sociali”.

Leave a Comment