Costa teramana: c’è il maggior numero di ambulanti dell’Abruzzo

TERAMO – Dare la possibilità ai Comuni della fascia costiera di ridurre il numero degli ambulanti e ottimizzare il controllo estivo per arginare il fenomeno del commercio abusivo. E’ quanto, in sintesi, con una riunione in Regione, ha ottenuto, almeno in parte per ora, il Prefetto di Teramo Francesco Camerino. Il problema, non nuovo, sta nel numero degli operatori ammessi dall’Autorità marittima all’esercizio delle attività di commercio al dettaglio, in forma fissa o itinerante, sul pubblico demanio marittimo, cioè sulla spiaggia. Proprio i Comuni del teramano sono fortemente penalizzati, secondo una nota della stessa Prefettura, rispetto agli altri del litorale abruzzese. Una modifica della normativa consentirebbe l’abbassamento del numero degli ammessi, delegando ai Comuni la decisione.

Leave a Comment