Il bilancio di Cellino

CELLINO ATTANASIO – Il comune di Cellino Attanasio ha approvato il bilancio comunale per il 2008. La cifra complessiva degli investimenti ammonta a circa 950 mila euro, diversamente ripartiti tra le opere pubbliche, i servizi sociali e le attività culturali. «Anche quest’anno – afferma il sindaco, Angelo Contrisciani, in una dettagliata nota, oltre a confermare il blocco delle imposte municipali, ormai invariate da qualche anno, abbiamo voluto destinare la maggior parte delle risorse a disposizione per la realizzazione di lavori di edilizia pubblica, fondamentali per lo sviluppo infrastrutturale del paese». Nei prossimi mesi, infatti, saranno avviate numerose opere, che interesseranno le strade del capoluogo e delle contrade circostanti. Tra le prime realizzazioni, la risistemazione della ex strada provinciale che dal bivio di Atri conduce al centro del paese (50 mila euro); si procederà, inoltre, al riassestamento della strada in contrada Feudi gravemente danneggiata dalle ultime nevicate (30 mila euro), mentre la strada di contrada Minghetti sarà rinforzata, nei tratti più franosi, da una serie di palificazioni (40 mila euro). Previsti anche il rifacimento del campetto polivalente (25 mila euro), il miglioramento dell’illuminazione pubblica nelle zone non ancora servite (40 mila euro) e la costruzione dei marciapiedi in località Stampalone (50 mila euro). Per quanto riguarda gli edifici scolastici del capoluogo proseguirà l’adeguamento degli stessi alle normative di sicurezza (100 mila euro), mentre un’ingente somma (120 mila euro) è stata stanziata per eseguire lavori nella scuola materna di Faiete, ormai inagibile da qualche anno, e consentirne così la riapertura in tempi brevi. Proseguirà, inoltre, il progetto di riqualificazione del centro storico, avviato lo scorso anno, grazie ad un ulteriore finanziamento di 120 mila euro con il quale sarà realizzata la pavimentazione di un tratto di via Roma e di piazza San Francesco. Ai servizi sociali il comune ha riservato circa 30 mila euro, riconfermando una particolare attenzione nei confronti della popolazione anziana, per la quale è stata messa a punto una ricca offerta ricreativa. Si va dalle cure termali alla colonia marina a Roseto degli Abruzzi, fino alle gite sociali a Pompei. Immancabile, inoltre, il tradizionale pranzo natalizio di socializzazione, «appuntamento importante – spiega Contrisciani – per rafforzare il senso di appartenenza di ciascuno alla vita della comunità». Il comune ha inoltre assicurato l’assistenza domiciliare degli anziani e il trasporto dei disabili anche grazie al contributo della Comunità Montana del Vomano. Ultima ma non per questo meno importante voce di spesa all’interno del bilancio è quella delle attività culturali, alle quali sono stati riservati 22 mila euro.

Leave a Comment