Civitella, Borgo più bello d’Italia

CIVITELLA – Civitella del Tronto entra a far parte dei Borghi più belli d’Italia. Lo farà ufficialmente venerdì 16 maggio, quando il sindaco del Comune, Gaetano Luca Ronchi (nella foto assieme all’assessore Fini), riceverà l’attestato e il gonfalone che l’esclusivo club ha riconosciuti al borgo storico teramano, ultimo bastione borbonico a cadere di fronte ai piemontesi nel 1861. Nel giorno dei festeggiamenti del santo protettore Ubaldo, dunque, la roccaforte che ospita la seconda fortezza per estensione d’Europa, va ad arricchire la pattuglia abruzzese dei Borghi più belli d’Italia – ne sono adesso ben 17 -, terzo della provincia di Teramo assieme a Castelli e Pietracamela. «Non si tratta di un traguardo ma di un punto di partenza – ha dichiarato il sindaco Ronchi -: lavoreremo seriamente sul turismo, disposti anche a ricevere suggerimenti e proposte. Civitella ha grandissime potenzialità che meglio potrebbero trainare l’economia del posto, aiutare l’occupazione, evitare lo spopolamento dei luoghi. I siti archeologici, architettonici, naturalistici di grande rilevanza costituiscono patrimonio di grandissima rilevanza. Dobbiamo creare attorno a questi, alla Fortezza, punto di interesse storico più visitato d’Abruzzo con i suoi 45mila visitatori l’anno, all’Abazia di Montesanto, alle Gole del Salinello, al convento di Santa Maria dei Lumi, un percorso turistico che li valorizzi e li faccia fruire». Il primo cittadino, di fresca elezione, ha tenuto a sottolineare il ringraziamento all’amministrazione precedente «dalla quale è stata ereditato l’avvio della procedura per l’adesione ai Borghi più belli d’Italia» e ha poi annunciato l’inizio dei lavori di ristrutturazione delle passerelle e della piazza d’Armi della Fortezza civitellese, «lavori che dureranno al massimo un anno e che richiederanno l’impegno di 900mila euro». L’assessore delegato al turismo e alla cultura, Manuela Fini, ha ribadito «la politica strategica dell’amministrazione nel senso anche dello sviluppo dei servizi legati al turismo, con l’obiettivo di evitare ai giovani di emigrare altrove». Il programma della cerimonia di consegna dell’attestato e del gonfalone prevede alle ore 11 il momento celebrativo più importante in piazza Filippi Pepe; successivamente la delegazione di amministratori, rappresentanti del Club I Borghi più belli d’Italia e cittadini, attraverserà i punti più significativi del centro di Civitella (Chiesa di San Francesco, il monumento a Matteo Vade, la Chiesa della scopa, le case nobiliari).

Leave a Comment