L’emergenza veterinaria sovvenzionata dalla Regione

PESCARA – (REGFLASH) – Regione Abruzzo e Università degli Studi di Teramo attiveranno un servizio di emergenza veterinaria finalizzato a prestare assistenza e ricovero ad animali ritrovati sul territorio regionale, in modo assolutamente gratuito. Questo quanto prevede la convenzione tra la Regione e la Facoltà di Medicina veterinaria dell’Università teramana presentata stamani dall’assessore alla Sanità, Bernardo Mazzocca e dal Rettore dell’ateneo, Mauro Mattioli. La Facoltà veterinaria, tramite il Dipartimento di Scienze cliniche veterinarie ed il suo ospedale veterinario, s’impegna a garantire assistenza clinica e chirurgica gratuita a tutti gli animali ammalati, feriti o comunque incidentati, senza proprietario o di cui non sia possibile reperire il proprietario, ritrovati sul territorio regionale e per i quali l’assistenza offerta dai servizi veterinari delle Asl non sia sufficiente a garantire idoneo trattamento medico-chirurgico, nonchè la degenza dell’animale per il periodo necessario ad una sua riabilitazione. La Regione, per sopperire ai maggiori costi sostenuti per l’attivazione e la gestione continuativa del servizio di emergenza, riconosce alla Facoltà di Medicina veterinaria un finanziamento annuo di 78.400 euro, da impiegare a sostegno di 6 borse annuali, necessarie all’organizzazione dello stesso servizio. "La convenzione presentata è il segno di una collaborazione che prosegue e si rafforza tra la Regione e le Università abruzzesi – ha spiegato l’assessore Mazzocca – in particolare vengono consolidati i rapporti di collaborazione con le tre facoltà di medicina, compresa dunque quella di veterinaria, che sono una risorsa preziosa per l’Abruzzo, per la loro attività di formazione, di specializzazione e di ricerca".

Leave a Comment