Muore giovane donna sulla 80

TERAMO – E’ morta a pochi minuti dal ricovero, nel reparto di rianimazione, tanto gravi erano le  ferite riportate nel drammatico incidente verificatosi questa mattina poco prima delle 11 lungo la statale 80 Teramo-Giulianova. Federica G. aveva 32 anni, era di Teramo. Viaggiava sul sedile passeggero della Peugeot 206 station condotta dall’amica 31enne. Rientravano a Teramo e ancora non si sa bene per quale motivo, quando l’autovettura stava per fare il suo ingresso nel centro abitato di Bellante, nei pressi del centro commerciale Acquaviva, il mezzo ha sbandato finendo sul lato destro, centrando il guard rail sul ciglio della strada. L’impatto è stato terrificante, lo strumento di protezione stradale è diventato un’arma di morte: preso proprio all’inizio, la barra e il montante d’acciaio sono entrati nella vettura accartocciandola, piegando in una morsa inesorabile l’abitacolo proprio sul lato destro, dove sedeva Federica. E’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per estrarla dalle lamiere, un lavoro delicato, disperato quanto vano. La corsa verso il Mazzini, i medici che verificano la gravità delle condizioni, poi il passaggio in rianimazione nella speranza di strapparla alla morte. Non ci sono riusciti. Federica doveva sposarsi ad agosto, il crudele destino le ha negato questo sogno. Illesa la conducente della vettura, ovviamente sotto schock per quanto accaduto.

Leave a Comment