Commemorazione di Vincenzo Masignà

TERAMO – Nel cinquantesimo anniversario della scomparsa di Vincenzo Masignà, comandante partigiano, dirigente politico e sindacale, Provincia di Teramo e associazione culturale Teramo Nostra, informa un comunicato, ne ricorderanno la figura nel corso di una cerimonia pubblica in programma sabato 31 maggio, nella sala consiliare dell’ente, alla presenza dei familiari e delle autorità. Vincenzo Massignani (questo il cognome originario, abbreviato successivamente in Masignà) nasce a Teramo nel 1922. Durante l’occupazione, organizza un gruppo di giovani (G.A.P.) e li guida in azioni patriottiche fino alla liberazione. Si occupa molto anche della diffusione delle idee partigiane. Con una macchina di ciclostile redige un foglio diffuso clandestinamente dal titolo “Idea proletaria”. Successivamente riesce a stampare tre numeri del gionale clandestino “La Rinascita”. Dopo la guerra svolge l’attività di avvocato ed è per un periodo anche consigliere comunale. Muore a causa di un incidente stradale il 1° giugno 1958.

Leave a Comment