Teramo, lavori in corso per la C2

TERAMO – Teramo calcio, lavori in corso. Lavori in corso per salvare la C2, il calcio, una tradizione. Dopo il bluff Paoloni, si lavora alacremente contro il tempo per intervenire e trovare una soluzione al caso societario. E’ di qualche ora fa il comunicato ufficiale degli imprenditori Roberto Proietti della Team Service e di Alessandro Argilli della Gestelm con il quale annunciano di uscire dalla trattativa per l’acquisizione della società: non c’era l’accordo economico, un milione di euro per far fronte ai debiti e alla situazione attuale  del Teramo è stata considerata poca cosa rispetto al 60% della società stessa richiesto dagli imprenditori. Si sapeva, la mediazione avviata a metà maggio era già stata chiusa martedì. Ha più consistenza invece il tavolo organizzato tra tre imprenditori romani assieme all’immobiliarista teramano Aldo Di Francesco e la famiglia Malavolta dall’altra. Martedì si riunisce l’assemblea dei soci del Teramo e in quella sede è molto probabile che si arrivi a una dichiarazione di intenti tra le due parti: Malavolta ha dichiarato la sua disponibilità al versamento di una somma per coprire i debiti pregressi e di un’altra parte dell’occorrente – circa 800mila euro complessivi – per la gestione corrente e l’iscrizione al campionato; anche dall’altra parte c’è disponibilità a chiudere, sembrerebbe dunque che gli ingredienti giusti per arrivare alla "cottura" del caso ci siano. Sembrerebbe, è il caso di parlare sempre con il condizionale, visti gli accadimenti degli ultimi sei mesi.

Leave a Comment