Teknoelettronica, missione nei Balcani

TERAMO – Il campionato si è concluso da appena una settimana ma la TeknoElettronica è già al lavoro per il mercato che dovrà portare i giusti rinforzi alla squadra in vista del campionato di Serie A d’Elite della prossima stagione. E’ ovviamente, non si può non cominciare dal valutare cosa offre il panorama europeo, perchè quello degli stranieri è l’aspetto più importante nell’intelaiatura di base. In questi giorni il direttore sportivo Salvatore Faragalli e l’allenatore Riccardo Trillini sono volati in Macedonia e in Croazia per una serie di incontri e per assistere soprattutto a due tornei di livello internazionale. I componenti dello staff biancorosso hanno avuto modo di incontrare alcuni giocatori della nazionale brasiliana e di quall della Macedonia, impegnati nel torneo di Skopje. Da venerdì sono poi a Zara, dove è in corso di svolgimento il torneo preolimpico che deve designare due formazioni che ad agosto giocheranno le Olimpiadi di Pechino. Faragalli ha avuto modo di incontrare esponenti di mercato e giocatori della Croazia e il bilancio è finora interessante: in questa zona, infatti, è probabile che la società teramana andrà a pescare almeno due elementi che comporranno la rosa del prossimo anno in Elite. La missione nei Balcani è utile anche  per pianificare la logistica del probabile ritiro di preparazione della TeknoElettronica: lo scorso anno la preparazione si svolse in Polonia, quest’anno con tutta probabilità la squadra si ritroverà in Croazia. In programmazione ci sono anche una serie di amichevoli precampionato, grazie anche alla disponibilità e collaborazione dell’ex giocatore biancorosso del Teramo 2002, Ivica Maras, oggi giornalista a Spalato.

Leave a Comment