Domani la Festa della Repubblica: il messaggio del Prefetto

TERAMO – Di seguito, il messaggio che il Prefetto Francesco Camerino, spiega la nota della Prefettura di Teramo, vorrebbe raggiungesse simbolicamente ciascun cittadino della Comunità teramana in occasione del 62° Anniversario della Festa della Repubblica. E’ un invito a “partecipare” per riscoprire il senso della nostra democrazia e confermare l’adesione ai suoi valori. Ecco il testo.
“Ci prepariamo a vivere un’altra giornata di festa per celebrare il 62° anniversario della nascita della Repubblica. Sarà l’occasione per riaffermare la nostra identità nazionale che si è plasmata nella condivisione dei valori propri di una democrazia avanzata quali il ripudio del totalitarismo e della guerra e lo sviluppo dei diritti di libertà come condizione per lo sviluppo delle condizioni sociali ed economiche della nostra società. La celebrazione della Festa della Repubblica vuole costituire un momento forte di coesione civile che, nel comune senso di appartenenza alla Patria, faccia lievitare i valori ideali e morali della nostra storia e della nostra cultura e rafforzi il nostro modo di sentirci italiani, fortificando la nostra identità nazionale sì da poter affrontare la sfida europea e la globalizzazione senza dover temere che possa restarne travolta a causa dell’insufficiente radicamento delle sue basi socio-culturali. La nostra Repubblica, nata da un’indomabile aspirazione di libertà e democrazia, si proietta nel futuro con la forza che sapremo dare alle nostre Istituzioni, ma soprattutto con la capacità che avremo di trasferire alle giovani generazioni quei valori di civiltà che sono posti alla base del nostro Patto costituzionale indicando ai nostri figli con la parola e con l’esempio quei punti di riferimento ideale che costituiscono la caratteristica socio culturale e di civiltà di noi italiani. Francesco Camerino”

Leave a Comment